www.rdes.it



Rivista fondata dall'Avv. MICHELE COLUCCI

Image



La RIVISTA DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT (RDES) è una rivista scientifica, in formato cartaceo ed on line, fondata dall'Avv. MICHELE COLUCCI che si avvale di un COMITATO SCIENTIFICO composto da professori di Economia e Diritto di università italiane e internazionali.
Il COMITATO DI REDAZIONE è formato da autorevoli professionisti ai quali è affidato il compito di seguire gli autori e di monitorare i molteplici aspetti del Diritto dello Sport.
RDES è riconosciuta e classificata dall'Anvur sia nel settore giuridico (Area 12) sia in quello economico (Area 13).
Tutti i contributi sono sottoposti a un rigoroso referaggio nell'interesse degli autori e dei lettori.

Per sottoporre le proprie pubblicazioni all'esame del Comitato Scientifico si prega di attenersi alle Norme Redazionali inviando una e-mail a info@rdes.it


RDES 2022: una nuova veste editoriale

Cari lettori,
Siamo lieti di annunciarvi che da quest'anno la Rivista di Diritto ed Economia dello Sport (RDES) si presenta ai suoi lettori con una veste nuova.
Facendo seguito alle Vostre richieste, i singoli articoli saranno immediatamente disponibili in formato digitale per gli abbonati.
Allo stesso tempo, RDES continuerà ad essere pubblicata in formato cartaceo a cadenza annuale.
Inoltre, a breve Vi informeremo delle collaborazioni attualmente in corso con Riviste scientifiche di altre Paesi al fine di offrire una panoramica piu vasta della produzione scientifica nel settore del Diritto e dell’Economia dello Sport.

Il Comitato Scientifico di RDES



* * *

RDES 2022: contributi pubblicati


HOW THE FOOTBALL WORLD HAS EVOLVED: THE FIFA FOOTBALL TRIBUNAL AS SEEN BY A VETERAN MEMBER
by Michele Colucci

Member of the Dispute Resolution Chamber of the FIFA Tribunal. The opinions expressed in this article belong to the Author and do not represent the position of FIFA.
E-mail: info@colucci.eu






Abstract – Summary and Keywords

The FIFA Football Tribunal plays an important role in the international football law evolution. Starting from the genesis of the tribunal, the Author analyses its structure and functions. Particular emphasis is put on the procedure, the rights and obligations of the parties as well as on the new means of communication such as the FIFA Legal Portal which allows an easy and direct access to the files.



* * *

QUANDO È POSSIBILE CONSIDERARE UN'ASSOCIAZIONE SPORTIVA NON RICONOSCIUTA COME IMPRESA COMMERCIALE?
di Giuseppe Silvestro

Avvocato, Giurista d'Impresa, Dottore di Ricerca e Cultore della materia in Diritto Commerciale presso l'Università degli studi di Salerno.
E-mail: avvgs@giuseppesilvestro.com







Abstract – Summary and Keywords

Basandosi su di un consolidato orientamento giurisprudenziale, e secondo cui un’associazione sportiva dilettantistica può essere considerata un imprenditore commerciale, e quindi soggetta al fallimento, solo laddove l’attività d’impresa sia prevalente rispetto allo scopo istituzionale dell’ente, il Tribunale di Rieti ha respinto l’istanza di fallimento avanzata da due lavoratori. Tuttavia, l’orientamento richiamato e la sequenza argomentativa sviluppata dalla corte reatina, non paiono essere attuali, perchè presentano delle dissonanze rispetto alla normative in tema d’impresa. Lo scopo del presente contributo è quello di fornire una ricostruzione giuridica degli istituti sottesi, anche in ragione delle ultime modifiche intervenute con il Codice della Crisi e dell’Insolvenza, così da valutare se il citato orientamento si presenti ancora valido, oppure sia giunto il momento di dare avvio ad un percorso di cambiamento.



* * *

RIPETIZIONE SOMME INDEBITAMENTE PERCEPITE: DOPPIO BINARIO NEL CONFLITTO TRA LEGGE E GIURISPRUDENZA
di Umberto Tundis

Consulente del Lavoro, Consultant & Audit Specialist presso Labor B S.p.A.
E-mail: umberto.tundis@labor-b.it.







Abstract – Summary and Keywords

La tematica della restituzione delle somme indebitamente percepite, con particolare riferimento al trattamento fiscale di talune già assoggettate a tassazione, continua a rappresentare argomento di costante attualità, soprattutto in considerazione della continua evoluzione del panorama normativo e giurisprudenziale.
Con questo contributo l'autore esamina lo stato delle cose, attraverso l'analisi delle modifiche intervenute nel corso del tempo, e come queste possano essere interpretate nel dirimere determinate questioni che sorgono nel settore del calcio professionistico.



* * *

FIFA CLUB PROTECTION E FIFA WORLD CUP CLUB BENEFITS PROGRAMMES: UNA BILANCIATA TUTELA IN FAVORE DEI CLUB OBBLIGATI AL RILASCIO DEI CALCIATORI PER LE RAPPRESENTATIVE NAZIONALI?
di Salvatore Civale e Roberto Terenzio

Salvatore Civale, Avvocato specializzato in Diritto dello Sport ed Arbitrati Internazionali; Fondatore e Titolare dello Studio Civale, Sports Law Firm; Presidente dell’Associazione Italiana Avvocati dello Sport - Roma; Arbitro dell’European Handball Federation Court of Arbitration (ECA) - Vienna; Co-Direttore del centro studi privato sul diritto e l’economia dello sport, Sports Law and Policy Centre (SLPC); Autore di pubblicazioni scientifiche sul Diritto dello Sport; Docente e relatore su temi di diritto sportivo.
E-mail: avvocato@studiocivale.it.



Roberto Terenzio, Avvocato del Foro di Cosenza, ha conseguito il Master privato in “Diritto ed Organizzazione Aziendale dello Sport”, organizzato dalla Sports Law and Policy Centre; membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Avvocati dello Sport e membro della Commissione di Disciplina di Prima Istanza presso il Dipartimento delle politiche competitive della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca del MIPAAF. Tesserato con l’Associazione Italiana Arbitri – FIGC. Autore di pubblicazioni in diritto sportivo e relatore su temi di diritto sportivo.
E-mail: roberto.terenzio@gmail.com.



Abstract – Summary and Keywords

L'allegato 1 del Regolamento FIFA sullo Status e Trasferimenti dei Calciatori prevede l'obbligo dei clubs di rilasciare i propri calciatori quando vengono convocati dalle rispettive nazionali maggiori. Attraverso il FIFA World Cup Club Benefits Programme, la FIFA distribuisce un rilevante importo in favore dei Clubs per i quali i calciatori che prendono parte ai Mondiali di calcio sono tesserati. In base al FIFA Club Protection Programme, i club saranno risarciti per eventuali infortuni subiti dai propri calciatori e calciatrici durante la loro attività con le rispettive nazionali. La FIFA prevede un risarcimento – con un importo massimo - per le perdite subite dalla società calcistica durante il periodo in cui il calciatore è infortunato. I costi per il programma FIFA Club Protection sono rilevati nell'anno in cui si verifica l'evento.
Con questo articolo gli Autori intendono approfondire la normativa applicabile, offrire un'analisi dettagliata del Programma e individuare le eventuali criticità sulla sua attuazione.



* * *

LE DETERMINANTI DEL PUBBLICO DA STADIO NELLA SERIE A DI CALCIO:
UN NUOVO STUDIO BASATO SULLE ASPETTATIVE DEI TIFOSI

di Francesco Addesa e Alexander John Bond

Francesco Addesa, Senior Lecturer presso la School of Sport della Leeds Beckett University.
E-mail: f.a.addesa@leedsbeckett.ac.uk.







Alexander John Bond, Senior Lecturer presso la School of Sport della Leeds Beckett University.







Abstract – Summary and Keywords

Questo articolo analizza l’impatto delle principali determinanti del pubblico da stadio in sette stagioni della Serie A italiana di calcio – dal 2012-13 al 2018-19. L’elemento di novità rispetto alla letteratura precedente è dato dal fatto che il dataset è stato suddiviso in tre sottogruppi sulla base delle aspettative pre-stagionali relative alla posizione finale delle singole squadre, al fine di verificare se l’impatto di tali determinanti vari a seconda della performance attesa di una squadra. I risultati – ottenuti attraverso un’analisi di regressione basata sul Tobit model – identificano alcune differenze significative tra i tre sottogruppi. Tuttavia, il fattore di differenziazione che è all’apparenza più significativo rivela in realtà una preferenza comune dei tifosi italiani verso partite in cui la squadra ospite sia di livello più alto.



* * *

CONDOTTA ANTISPORTIVA DEL TIFOSO E RESPONSABILITÀ OGGETTIVA DELLA SOCIETÀ
di Antonio Torrisi

Professore a contratto di Diritto Privato dello Sport, Università degli studi di Catania, e avvocato del Foro di Catania. email: avv.antoniotorrisi@gmail.com.









Abstract – Summary and Keywords

Le sanzioni federali possono essere comminate alle società sportive anche a titolo di «responsabilità oggettiva», come nel caso, oggetto di questo commento, del comportamento violento (e dunque antisportivo) di un proprio sostenitore. Nella vicenda in esame, peraltro, viene riconosciuta la legittimità dell’intervenuta risoluzione stragiudiziale da parte della società calcistica del relativo contratto di abbonamento (per assistere alle partite della massima serie) e del definitivo incameramento da parte della società del corrispettivo del contratto di abbonamento risolto, oltre al risarcimento del (maggior) danno subìto.



* * *

IL CASO DEDAJ TRA (IN)GIUSTO PROCESSO SPORTIVO, LEGITTIMAZIONE AD AGIRE E RISARCIMENTO DEL DANNO
di Gabriele Toscano e Stefano Gianfaldoni

Gabriele Toscano, Dottore magistrale in Giurisprudenza e specialista in Professioni legali nell’Università di Siena dove collabora senza soluzione di continuità presso il Dipartimento di Giurisprudenza con le cattedre di Diritto civile, Istituzioni di diritto privato e Famiglia e successioni in qualità di cultore della materia. Dottorando di ricerca (XXXV ciclo) con borsa di studio in Diritto dei consumi presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Perugia nell’ambito del programma congiunto con l’Università di Salamanca, dove è stato visiting fellow per un anno accademico. Ha partecipato a numerosi corsi di specializzazione post-laurea in atenei italiani e stranieri. È autore di varie pubblicazioni scientifiche, anche in lingua straniera, nonché relatore a seminari e convegni in Italia ed all’estero in materia di Diritto privato. Vincitore del Premio di Laurea RDES e del Premio di Laurea “Stefano Benetton”. Membro di varie associazioni italiane e straniere nonché del Comitato di redazione della Rivista di Diritto ed Economia dello Sport. E-mail: gabriele.toscano@gmail.com.

Stefano Gianfaldoni, Avvocato del Foro di Pisa, of counsel dello Studio Legale e Tributario “Tonucci & Partners”, svolge attività di consulenza in ambito sportivo. È Professore a contratto di “Pianificazione e programmazione dell’attività sportiva” nel Corso di Laurea in Scienze Motorie presso il Dipartimento di Medicina Generale e Sperimentale dell’Università di Pisa. Esperto in aspetti legali presso la Scuola Regionale dello Sport - CONI Toscana e referente giuridico del Comitato Italiano Paralimpico – Toscana, tiene corsi di formazione ed aggiornamento nell’ambito giuridico per dirigenti ed istruttori sportivi. Relatore e moderatore in corsi di perfezionamento universitario e post-laurea in materia di diritto sportivo. Coordinatore per la Regione Toscana dell’Associazione Italiana Avvocati dello Sport, è componente del Comitato di Redazione della “Rivista di Diritto ed Economia dello Sport”. Attualmente è componente del Tribunale Federale della Federazione Ciclistica Italiana. E-mail: sgianfaldoni@tonucci.com.

Abstract – Summary and Keywords

Il contributo si propone di analizzare i profili più importanti del caso Dedaj, atleta esclusa dai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 dalla propria Federazione sportiva nazionale. Nello specifico, all’atleta era stata negata la possibilità di impugnare la delibera del Consiglio Federale che la escludeva dalle Paralimpiadi, arrecandole un grave pregiudizio.



* * *

THE ECONOMICS OF EUROPEAN FOOTBALL: FROM FINANCIAL FAIR PLAY TO FINANCIAL SUSTAINABILITY
by Stefano Bastianon

Stefano Bastianon, full Professor of European Union law, University of Bergamo; Attorney-at-law; CAS Arbitrator. E-mail: stefano.bastianon@studiobastianon.it.










Abstract – Summary and Keywords

The paper aims at offering a first reading of the new discipline approved by UEFA to replace the financial fair play regulations. The Author’s effort is mainly focused on a comparison between the two disciplines and the analysis of the main changes introduced in terms of club’s cost control requirements.



* * *

FREEDOM OF EXPRESSION: THE SUBJECT ON EVERYBODY'S MINDS (BUT NOT LIPS) AT THE BEIJING 2022 WINTER OLYMPICS
by Annie Rydén

Annie Rydén is a Master student of International Sports Law at SSBM Geneva and a project and policy intern at EU Athletes. While originally from Sweden, she completed her undergraduate degree in The Hague and has conducted a legal internship at Coccia De Angelis & Associati in Rome. Email: annryd97@gmail.com




Abstract – Summary and Keywords

Beyond the Olympic facade of glitz and glamour, athletes competing at the 2022 Beijing Games faced double threats. On the one hand, there was the imminent and persistent threat of Covid-19. On the other hand, there was the fear of facing repercussions by Chinese authorities for speaking out about politics and the host nation’s poor human rights record. This article addresses the latter concern. More specifically, it shines light on the International Olympic Committee’s restriction on athletes’ freedom of expression – in place for the purpose of “political neutrality” – and explores the potential routes for challenging infamous Rule 50(2) of the Olympic Charter. Taking into consideration the ever-increasing role that athletes play in the broader political discussion whilst noting the recent selection of Olympic host cities under authoritarian regimes, the article demonstrates the need for the International Olympic Movement to move away from its dubious and precarious position on athletes’ freedom of expression towards a more progressive and proactive one.

18 Anni al Servizio del Diritto dello Sport



Volumi pubblicati:

RDES 2021
1/2021 indice - editoriale
2/2021 indice - editoriale
3/2021 indice - editoriale

RDES 2020
1/2020 indice - editoriale
2/2020 indice - editoriale
3/2020 indice - editoriale

RDES 2019
1/2019 indice - editoriale
2/2019 indice - editoriale
3/2019 indice - editoriale

RDES 2018
1/2018 indice - editoriale
2/2018 indice - editoriale
3/2018 indice - editoriale

RDES 2017
1/2017 indice - editoriale
2/2017 indice - editoriale
3/2017 indice - editoriale

RDES 2016
1/2016 indice - editoriale
2/2016 indice - editoriale
3/2016 indice - editoriale

RDES 2015
1/2015 indice - editoriale
2/2015 indice - editoriale
3/2015 indice - editoriale

RDES 2014
1/2014 indice
2/2014 indice
3/2014 indice

RDES 2013
1/2013 indice
2/2013 indice
3/2013 indice

RDES 2012
1/2012 indice
2/2012 indice
3/2012 indice

RDES 2011
1/2011 indice
2/2011 indice
3/2011 indice

RDES 2010
1/2010 indice
2/2010 indice
3/2010 indice

RDES 2009
1/2009 indice
2/2009 indice
3/2009 indice

RDES 2008
1/2008 indice
2/2008 indice
3/2008 indice

RDES 2007
1/2007 indice
2/2007 indice
3/2007 indice

RDES 2006
1/2006 indice
2/2006 indice
3/2006 indice

RDES 2005
1/2005 indice
2/2005 indice
3/2005 indice


INDICI ANNUALI

Anno 2005: Generale - Per Autore
Anno 2006: Generale - Per Autore
Anno 2007: Generale - Per Autore
Anno 2008: Generale - Per Autore
Anno 2009: Generale - Per Autore
Anno 2010: Generale - Per Autore
Anno 2011: Generale - Per Autore
Anno 2012: Generale - Per Autore
Anno 2013: Generale - Per Autore
Anno 2014: Generale - Per Autore
Anno 2015: Generale - Per Autore
Anno 2016: Generale - Per Autore
Anno 2017: Generale - Per Autore
Anno 2018: Generale - Per Autore
Anno 2019: Generale - Per Autore
Anno 2020: Generale - Per Autore
Anno 2021: Generale - Per Autore






25 July 2022
















RDES PER IL SOCIALE

Lo Sport è inclusione. Diamo un aiuto concreto ai giovani con spettro autistico sostenendo il progetto sinapsi